Il disegno di legge di riforma costituzionale supera il primo esame a Palazzo Madama. In favore della legge hanno votato M5s e Lega, che avevano presentato il testo, ma anche Forza Italia e Fratelli d’Italia, che hanno detto che la loro scelta è una “apertura di credito” alla maggioranza sul tema delle riforma, che richiederà una verifica nei passaggi successivi. Eppure lo scetticismo tra gli azzurri è più volte manifestato dal senatore Lucio Malan: “Goebbels fa ancora proseliti: dire che si risparmieranno da solo taglio dei senatori 100 milioni di euro è una bugia. Ma voi ripetete mille volte una menzogna e la fate diventare una realtà. Il risparmio, dai dati pubblici del bilancio dei Senato è di 49-50 milioni, non 109. Si dirà meglio 49 che niente, lo diciamo anche noi, ma non siamo per raccontare menzogne alla gente”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Autonomia sì, ma solo per i ricchi

next
Articolo Successivo

Sondaggi, caso Diciotti: 62% voterebbe no all’autorizzazione a procedere per Salvini

next