“Salvini deve fare un atto di responsabilità verso gli italiani sul Tav guardando i numeri non solo le parole. L’unica analisi costi benefici è quella del Ministero dei Trasporti”. Con queste parole il Sottosegretario di Stato Manlio di Stefano, ospite oggi a Milano del convegno “Il Mondo nel 2019” organizzato da Ispi, ha liquidato l’ipotesi di un’analisi costi benefici alternativa proposta da Salvini durante la visita del cantiere Tav a Chiomonte. “Oggi i cittadini italiani non hanno bisogno di spedire una mozzarella venti minuti prima in in Francia ma hanno bisogno dell’alta velocità in Sicilia o in Abruzzo“.

La frase sulle mozzarelle da parte del sottosegretario ha fatto infuriare le associazioni di settore. Dati alla mano – spiegano – l’export del settore del formaggi vale 2,8 miliardi di euro, la Cdp spinge per l’internazionalizzazione delle imprese, contro i falsi “parmesan” la battaglia è nazionale e insomma,”maggiore attenzione sarebbe gradita”.

L’invito è quello di leggere il settore per quello che vale e non farlo diventare solo facili battute. “La Francia -spiega all’Adnkronos Giuseppe Ambrosi, presidente di Assolatte – per la mozzarella è la prima destinazione. Ne esportiamo 32 mila tonnellate all’anno. Ma non solo. Complessivamente ai francesi vendiamo 90mila tonnellate di formaggi all’anno su un totale di 400mila tonnellate esportate. Per noi quindi è un mercato importante”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Tav, Di Maio a Salvini: “Analisi costi-benefici prima a Parigi? Stia tranquillo, neanche io l’ho letta. Basta divisioni”

next
Articolo Successivo

Diciotti, Di Maio: “Il M5s è da sempre contro l’immunità parlamentare ma quello di Salvini è un caso specifico”

next