“E’ chiaro che con la Lega abbiamo differenze di veduta sulla Tav e non capisco dove sia la notizia. A Chiomonte non ci vado perché è un cantiere che non è mai partito, perché del tunnel in cui deve passare il treno, non si è mai scavato neppure di un centimetro, lì c’è solo il tunnel geognostico che è un’altra cosa. Io ho fiducia in quello che sta facendo Toninelli che non sta ritardando sull’analisi costi benefici per un pretesto”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, nel corso della conferenza stampa di presentazione della campagna ‘Se lo diciamo lo facciamo’. Ho fiducia in Toninelli che non sta ritardando sull’analisi per un pretesto – ha aggiunto – ma si sta confrontando con la Francia e l’Ue per la ridiscussione dell’opera”. Per Di Maio “noi vogliamo investire: Torino ha bisogno di una metropolitana con un investimento di circa 2 mld e quei soldi vanno reinvestiti su quel territorio”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia in recessione, Conte: “Non c’è motivo di perdere la fiducia, sarà un anno positivo grazie a manovra espansiva”

next
Articolo Successivo

Tav, Conte: “Non è l’unico cantiere, tanti altri li abbiamo sbloccati, dal Tap al Terzo Valico”

next