Per il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, “c’è chiaramente un complotto tra Renzi e Vendola: è di tutta evidenza che stanno tentando di mettere insieme un terzo polo non per vincere, perché non ci possono riuscire, ma per farci perdere, per consegnare la Puglia a Salvini”. Il governatore Pd, parlando con i giornalisti, ha attaccato sia l’ex premier che l’ex presidente di Sinistra ecologia e libertà: “Mi dispiace moltissimo che Vendola sia arrivato a questo punto, di Renzi lo do per scontato che tenterà in tutti i modi di farci perdere. Resisteremo, e cercheremo di convincere tutti i democratici che giocare a far politica per dispetto non ha senso. Certamente la mia amministrazione, come ogni altra, ha tanti limiti, ma questo non significa che si debba pensare di consegnare la Puglia a Salvini, sarebbe un errore catastrofico”.

Emiliano ha anche parlato delle primarie del centrosinistra nei circoli che si sono appena terminate tra polemiche e tensioni tra area di Zingaretti e area di Renzi. “Stiamo tornando allo spirito originario del Pd, un partito”, ha detto, “dove convivono aree diverse in modo pacifico, non in modo renziano. Questa pacifica convivenza non significa che ciascuno debba pensare con la testa degli altri e debba ubbidire, ci si confronta e si trovano delle soluzioni. Zingaretti, che sostengo con convinzione alle primarie del 3 Marzo, dà questa rassicurazione: ovviamente penso che Martina si sia sufficientemente sfilato dal vecchio regime, tant’è che il modo in cui Giachetti lo appella sistematicamente, l’insistenza con la quale invita quelli che furono renziani a mollare Martina è il segno di una sfiducia di parte dei vecchi dirigenti verso quello che potrebbe essere il futuro del Pd”. E nel merito, ha rivendicato: “Io sto cercando di favorire questo processo e in Puglia sono molto soddisfatto: quelli che sono più vicini a me nel Pd hanno votato per Zingaretti, raggiungendo il 47-48%, Boccia è arrivato terzo, con Boccia arriviamo al 60% dei voti. Poi ci sono molti nostri amici che hanno votato per Martina. Non c’è niente di male: il congresso del Pd non è una guerra tra bande, è una valutazione di sensibilità diverse. Martina ha fatto una dichiarazione che ho molto apprezzato, ha detto che se lui fosse pugliese voterebbe per me alle prossime Regionali e ha deluso tutti quelli che stanno complottando per cercare di farci perdere le prossime elezioni”.

A Emiliano ha risposto poi il segretario regionale di Sinistra italiana Nico Bavaro: “E assai facile, quando non si vuole fare un’analisi approfondita e non si vogliono riconoscere le propria responsabilità, prendersela con il destino, il tempo avverso, la sorte. Oppure richiamare i complotti. Fa così oggi Emiliano, che parla di un complotto di Nichi Vendola per farlo perdere. Vorrei rassicurarlo: sta facendo benissimo tutto da solo. Per questo bisogna organizzare un’alternativa”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cara di Mineo, Salvini annuncia i primi trasferimenti: “Chiusura entro l’anno”. Dall’opposizione diceva: “Farlo subito”

next
Articolo Successivo

Ddl Pillon, spintoni e insulti alle attiviste di Non una di meno: “Zoc…”. Il senatore leghista: “Avanti per la nostra strada”

next