Un bambino di 7 anni è stato trovato morto in un’abitazione di via Marconi a Cardito, in provincia di Napoli. Ferita gravemente anche la sorellina di 8 anni, che è stata ricoverata in codice rosso all’ospedale pediatrico Santobono di Napoli ma non è in pericolo di vita. Il bollettino medico della piccola parla di “trauma cranio-facciale e contusioni multiple per il corpo da percosse” ed è stata ricoverata nel reparto di neurochirugia. Illesa, invece, un’altra sorellina di 4 anni.

Gli inquirenti, dopo aver ascoltato la madre, una 30enne del posto, e il suo compagno, hanno fermato l’uomo, un italiano 24enne di origini straniere: stando a una primissima ricostruzione, sembra che si sia accanito contro i piccoli a colpi di scopa, più volte, tra sabato sera e domenica mattina. L’aggressore, dopo il fermo, è stato portato in commissariato per essere interrogato.

Il bambino sarebbe stato trovato adagiato su un divano dagli agenti della polizia intervenuti all’interno dell’abitazione. La polizia, fa sapere la questura di Napoli, è arrivata sul posto dopo una segnalazione di una lite in famiglia arrivata ai carabinieri ma la dinamica dei fatti è ancora da accertare. Qualcuno riferisce di avere udito delle grida poco prima che scattasse l’allarme, mentre l’uomo – secondo Il Mattino – avrebbe riferito agli investigatori che i due bambini, nati da una relazione precedente della donna, sarebbero caduti dalle scale.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Stefania Crotti, l’autopsia sul corpo della donna uccisa dall’ex amante del marito: “Forse è stata arsa viva”

next
Articolo Successivo

Cardito, bambino ucciso in casa. Il primario che ha soccorso la sorella: “In 30 anni di carriera mai vista una cosa simile”

next