La polemica sull’accoglienza della nave Sea Watch si infiamma nuovamente durante la consegna del premio dedicato alla memoria del giornalista Pippo Fava, a Catania. Sabato sera, dal palco del Teatro Stabile, l’ex magistrato Armando Spataro è tornato a gamba tesa nella questione, polemizzando direttamente con il ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Non è possibile utilizzare la sicurezza, che è sicuramente un diritto importantissimo delle comunità, come un grimaldello contro quelli che sono i diritti fondamentali dell’uomo, come quello dell’accoglienza. Parafrasando i Pink Floyd, i muri li dobbiamo abbattere e non costruire per separare i popoli”. Anche don Luigi Ciotti, tra i fondatori dell’associazione Libera ha attaccato il vicepremier: “Questa deriva razzista va fermata. Ha ragione papa Francesco che spiega come non sia possibile andare prima in Chiesa a pregare e poi respingere la fragilità e la sofferenza delle persone”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

M5s-Lega, che 2019 sarà per il governo Conte (e per il Pd)

next
Articolo Successivo

Sea Watch, Di Maio: ‘Malta faccia sua parte’. Premier Muscat: ‘Non faremo sbarcare migranti, bulli non vinceranno’

next