“Almeno nei mesi invernali, quando fa troppo freddo, sospendiamo gli sfratti. Lo chiedo a Luigi Di Maio e al governo”. L’appello arriva dal senato del M5s, Gianluigi Paragone, che affida a un video pubblicato su Youtube le proprie riflessioni. “Poche ore fa un caro amico mi ha segnalato una storia. Si tratta della vicenda di Nela Marin, sfrattata nel 2017, senza un’occupazione, con un marito che lavora in nero, e che si è data fuoco per la disperazione”. Paragone, sulla propria pagina Facebook, ha condiviso una raccolta fondi da destinare alla coppia. “In Parlamento dobbiamo rivedere la legge 560. Fermiamo, per ora, le coazioni”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini contestato a Teramo: “Merda, sciacallo!”. Poi i cori: “Siamo tutti terroni” e ‘Bella ciao’ dalla piazza

next
Articolo Successivo

Sea Watch, ong: “Di Maio? La posizione italiana non è chiara”. Il vicepremier: “Non dispongono della vita dei migranti”

next