“Almeno nei mesi invernali, quando fa troppo freddo, sospendiamo gli sfratti. Lo chiedo a Luigi Di Maio e al governo”. L’appello arriva dal senato del M5s, Gianluigi Paragone, che affida a un video pubblicato su Youtube le proprie riflessioni. “Poche ore fa un caro amico mi ha segnalato una storia. Si tratta della vicenda di Nela Marin, sfrattata nel 2017, senza un’occupazione, con un marito che lavora in nero, e che si è data fuoco per la disperazione”. Paragone, sulla propria pagina Facebook, ha condiviso una raccolta fondi da destinare alla coppia. “In Parlamento dobbiamo rivedere la legge 560. Fermiamo, per ora, le coazioni”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Salvini contestato a Teramo: “Merda, sciacallo!”. Poi i cori: “Siamo tutti terroni” e ‘Bella ciao’ dalla piazza

next
Articolo Successivo

Sea Watch, ong: “Di Maio? La posizione italiana non è chiara”. Il vicepremier: “Non dispongono della vita dei migranti”

next