“Siamo in una situazione emergenziale, i posti devono rimanere vuoti. Stiamo cercando di aiutare tutti”. A dirlo al telefono a una volontaria del centro Baobab è un’operatrice della Sala operativa sociale del Comune di Roma. Nella notte, alla stazione Tiburtina, “sulle 30 brandine disponibili, 24 sono rimaste vuote. Fuori, ci sono persone a cui non è stato permesso di entrare” ha denunciato un altro volontario. Dalle immagini, si vedono i posti letto non occupati, all’interno della stazione della Capitale, mentre al di là di una rete alcune persone dormono per terra. Diciannove migranti, secondo Baobab, hanno atteso invano di essere accolti per la notte. Gli operatori del Comune hanno consentito l’accesso a cinque di loro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Torino, 53enne aggredito con calci e pugni: “Un gruppo di ragazzi mi ha gridato ‘brutto ricchione ti ammazziamo’”

next