Ha provocato ingenti danni materiali ma nessuna vittima l’ordigno esploso la notte scorsa ad Atene, davanti alla sede della tv privata Skai e di uno dei quotidiani più importanti del Paese Kathimerini. In particolare sono stati colpiti il terzo e quarto piano dell’edificio, proprio dove si trovano gli uffici del giornale. Secondo quanto riporta lo stesso Kathimerini, la bomba era all’interno di uno zaino posizionato sulla ringhiera del corridoio, di fronte all’edificio. Al momento non ci sono rivendicazioni. Per la ministra per l’ordine pubblico Olga Gerovasili è un “attacco alla democrazia, fortunatamente non ci sono stati feriti”. Sul caso sta indagando l’anti-terrorismo, secondo cui dentro alla zaino sono stati posizionati circa dieci chili di esplosivo.

La deflagrazione – avvertita in un perimetro di decine di metri – è stata preceduta da alcune telefonate anonime di avvertimento, che hanno raggiunto un sito e un’altra emittente, rispettivamente zougla.gr e la seconda stazione televisiva ANT1. A quel punto le autorità hanno fatto evacuare il palazzo, in cui si trovavano alcuni dipendenti, nonostante l’ora.

Secondo quanto racconta il quotidiano, nella zona di Ano Petralona è stata trovata una macchina bruciata, una Opel Astra color argento, e si sospetta possa essere quella usata dagli autori dell’attacco.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Denis Cavatassi assolto in Thailandia: nel 2016 era stato condannato a morte

next
Articolo Successivo

Cesare Battisti, la polizia lo cerca a San Paolo. “Falliti due tentativi di arrestarlo”

next