“Non credo che a Bruxelles si preoccupino dello zero virgola: all’Europa serve un’Italia che cresce. E penso che sanzioni e ricatti non servano né agli italiani né all’Ue”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a margine del Forum associazioni familiari interpellato in vista della cena Conte-Juncker. “La manovra – ha aggiunto – non è un pacchetto chiuso, ma non ci possono chiedere di mettere le mani nelle tasche degli italiani e togliere soldi e per quanto mi riguarda passi indietro sulla legge Fornero”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Di Maio: “Bankitalia parla e spread sale. Su reddito e quota 100 nessun passo indietro. Rimpasto? Sarebbe surreale”

next
Articolo Successivo

Crocifisso, Bussetti: “Un segno che è giusto sia nelle aule. Io l’ho subito appeso nel mio ufficio”

next