“Bankitalia è libera di dire quello che vuole però ieri lo spread stava scendendo e dopo il suo intervento è risalito ed è sceso di nuovo in serata”. Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio parlando con i giornalisti dell’intervento di Bankitalia di ieri. “L’analisi di Bankitalia parte dal presupposto che da domani si rimettono sul mercato tutti i titoli di Stato ma non è così- dice – Quindi l’effetto che prevede Bankitalia è un rischio legato al fatto che lo spread possa rimanere così per anni. Noi invece crediamo che lo spread possa scendere”. “Una volta che sarà approvata la manovra del popolo – dice – le cose cambieranno e i mercati scenderanno e soprattutto l’Italia ripartirà”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Il monologo di Crozza sulla propaganda: “Spread alle stelle e Salvini posta i gattini. Avrà pensato: molti mici, molto onore”

next
Articolo Successivo

Di Maio: “Bankitalia parla e spread sale. Su reddito e quota 100 nessun passo indietro. Rimpasto? Sarebbe surreale”

next