Sono stati assolti i tre membri del collegio dei sindaci di Banca Marche che avevano scelto il rito abbreviato nel procedimento per il crac dell’istituto di credito, mentre altre 13 persone sono state rinviate a giudizio. Il gup ha assolto perché il fatto non costituisce reato Marco Pierluca, Franco D’Angelo, che hanno fatto parte dei collegi sindacali di Banca Marche e Medioleasing, e Piero Valentini, già presidente del collegio sindacale di Banca Marche. Per gli altri 13, ex manager ed ex vertici, tra cui l’ex direttore generale Massimo Bianconi, il processo si aprirà il 9 maggio 2019.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Carige, cda formalizza nuove rettifiche sui crediti e piano di rafforzamento da 400 milioni

prev
Articolo Successivo

Manovra, spread si allarga a 315 punti dopo la risposta all’Ue. Poi chiude a 309

next