A tre mesi di distanza dal crollo del Ponte Morandi, a Genova, è stato presentato un nuovo studio sul possibile collasso del viadotto. A realizzarlo, i ricercatori di due società di ingegneria (Studio Calvi e Mosayk di Pavia), due università Italiane (IUSS e Università di Pavia) un centro di ricerca (Fondazione Eucentre) e una università americana (University of Washington, Seattle). La simulazione è stata presentata lo scorso 6 novembre alla Istanbul Bridge Conference alla presenza di studiosi provenienti da tutto il mondo e, come si legge sulla pagina Youtube dello studio, su cui è possibile vedere il video integrale, “è ora sintetizzato in una pubblicazione a carattere scientifico in corso di revisione dalla rivista internazionale Structural Engineering International”.

Video Youtube/Studio Calvi s.r.l. Ingegneria e Architettura

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, urla “buffone” a Salvini: 59enne portata in commissariato e denunciata

prev
Articolo Successivo

Roma, polizia e ruspe sgomberano il centro Baobab. Gli attivisti: “Ora almeno 100 persone resteranno per strada”

next