“Per adesso stiamo vicino alle popolazioni colpite dai disastri nelle ultime ore e monitoriamo l’andamento delle piogge nei prossimi giorni” perché “l’allerta è ancora in atto”. Lo afferma il vice premier Luigi Di Maio intervistato sul maltempo che ha colpito tutta Italia, ricordando che “come governo abbiamo sbloccato le risorse che servivano per mettere a posto il territorio, non vogliamo più che si muoia di pioggia in Italia. E’ chiaro che per anni è stato fatto molto poco e male, il territorio è stato abbandonato e ora ci sta presentando il conto”. A questo, dice ancora Di Maio, “si aggiunge il tema dei cambiamenti climatici, su questo come Europa dobbiamo essere impegnati per abbassare le emissioni”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Decreto Sicurezza, fonti di governo: ‘Verrà messa la fiducia sul provvedimento’

next
Articolo Successivo

Decreto sicurezza e immigrazione, inizia la discussione in Senato. Si va verso la fiducia – la diretta

next