“Per mettere in sicurezza il territorio nazionale servono 40 miliardi di euro. Mi impegno di raccogliere e spendere con l’auspicio che non arrivino letterine di contestazione da Bruxelles perché spendiamo troppo”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini, oggi a Belluno dove ha sorvolato le zone colpite dal maltempo eccezionale dei giorni scorsi.

“La letterina dall’Europa arrivata nei giorni scorsi finisce in archivio per quanto mi riguarda – ha aggiunto -. Chiederemo l’attivazione del fondo straordinario di Bruxelles. I 3 miliardi già previsti visto quanto sta accadendo temo siano già insufficienti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Prescrizione, Salvini: “La riforma va fatta bene”. Giorgetti: “Diversa nel contratto”. Ma Fraccaro: “È una misura di civiltà”

next
Articolo Successivo

Maltempo, Salvini contro ambientalisti da salotto: “Se non tocchi l’alberello e non draghi il fiume la natura presenta il conto”

next