“Denunceremo certamente. Valuterò foto e dichiarazioni, tenuto conto che comunque il reato d’apologia è perseguibile d’ufficio”. Così Emilio Ricci, vicepresidente dell’Anpi in merito al caso di Selene Ticchi, la militante di Forza Nuova che, durante la commemorazione della marcia su Roma a Predappio, indossava una maglietta nera con la scritta “Auschwitzland”. “Dal prossimo anno a Predappio ci sarà solo una manifestazione, la nostra”. Nel pomeriggio dello stesso giorno al teatro comunale di Predappio, si è tenuta la manifestazione dei partigiani per la liberazione della cittadina romagnola dal fascismo avvenuta il 28 ottobre del 1944 con alcune centinaia di partecipanti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tap, Conte ai cittadini di Melendugno: “RIsarcimenti fino a 35 miliardi, chi lo nega non conosce legge. Date la colpa a me”

next