Il gup di Termini Imerese ha rinviato a giudizio il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, imputato di falso ideologico, turbata libertà degli incanti, violazione del segreto di ufficio e abuso di ufficio e autosospesosi dall’M5S dopo la notifica dell’obbligo di firma e “scomunicato” da Luigi di Maio. A processo anche 23 coimputati.

L’inchiesta riguarda, oltre a Cinque, imprenditori, funzionari comunali, l’ex assessore ai Lavori pubblici, un vigile urbano e l’ex commissario della città metropolitana. Tra le contestazioni mosse a Cinque c’è l’aver fatto pressioni sull’ex commissario della città metropolitana Manlio Munafò, anche lui indagato, perché il palazzetto sportivo di Bagheria fosse affidato in partnership al Comune e all’associazione Nuova Aquila Palermo.

Il sindaco è accusato anche di avere rivelato al cognato l’esistenza di un procedimento per abusivismo edilizio aperto nei suoi confronti. L’inchiesta ipotizza, infine, l’irregolarità nella gestione della raccolta dei rifiuti.  “Abbiamo molta fiducia nel collegio del Tribunale guidato da Vittorio Alcamo. Ma è un processo vuoto nei contenuti giuridici” dice all’Adnkronos l’avvocato Antonio Di Lorenzo, legale del sindaco: “Veniamo dal vaglio del gip Guarnotta che aveva in parte demolito l’ordinanza, dopo interrogatorio di Cinque”. E parlando del sindaco, l’avvocato Di Lorenzo, che difende Cinque con la collega Enza Scardino, ha detto: “È molto provato”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ostia, scacco al clan Triassi con 42 arresti. Il procuratore aggiunto Prestipino (Dda): “Presenza Stato deve essere costante”

prev
Articolo Successivo

Processo Cucchi, il pm: “Indirizzate prove in modo scientifico verso innocenti”. In aula il ministro della Giustizia Bonafede

next