Tutto pronto per la seconda e ultima giornata di Italia 5 Stelle, la kermesse che ogni anno raduna il popolo del M5S. Il palco principale del Circo Massimo si animerà a partire dalle 14 con la coreografia “Mi sto ballando sotto”. I tempi della scaletta – spiegano gli organizzatori della festa – sono stati anticipati a causa dell’allerta pioggia.

Il primo intervento politico sarà quello del ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli (14.10). Parleranno, tra gli altri, anche i ministri Elisabetta Trenta (Difesa), Alfonso Bonafede (Giustizia), i sottosegretari Laura Castelli (Economia) e Vito Crimi (Editoria), il vicepresidente del Parlamento Ue Fabio Massimo Castaldo e la vicepresidente del Senato Paola Taverna. Prima delle 16 è in programma l’intervento di Davide Casaleggio. Dopodiché sarà il turno del premier Giuseppe Conte e del vicepremier Luigi Di Maio. Chiuderà la kermesse Beppe Grillo.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Leopolda, militanti divisi su Richetti. “Indifferenza di Renzi? No polemiche. Congresso? Serve data, no a tentazioni di rinvio”

next