“L’iter parlamentare può migliorare la qualità dei provvedimenti che saranno presi, il governo è sempre pronto ad accogliere contributi migliorativi che non mettano, però, in discussione i saldi approvati“. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, al termine dell’incontro con il commissario dell’Unione europea, Pierre Moscovici. La lettera della Commissione europea, inviata al governo nel pomeriggio, parla di “deviazioni senza precedenti dalle regole”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pace fiscale, Salvini: “Non possiamo rifare tutto daccapo. Non ci sono invasioni aliene né scie chimiche, andiamo avanti”

prev
Articolo Successivo

Manovra, Moscovici: “Deficit al 2,4% desta preoccupazione all’Europa, ma non siamo contro l’Italia”

next