“Non sono un predestinato, ma voglio fare qualcosa di utile per il mio partito e il mio Paese. Qualcuno mi ha chiesto di candidarmi”. Sono le parole di Marco Minniti, a Imola, sulla sua candidatura alla segreteria del Partito democratico. E la base sembra pronta a votarlo: “Ha fatto un ottimo lavoro sui migranti. Lui è meglio di Nicola Zingaretti. Dicono che abbia posizioni di destra? Assolutamente no”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Manovra, c’è un problema generazionale: chi pagherà le pensioni degli italiani?

next