Sono stati aggrediti mentre stavano registrando un servizio su un immobile occupato dagli abusivi. È quello che è successo a Stefania Petyx, l’inviata di Striscia la Notizia che con la sua troupe stava documentando l’occupazione di un palazzo in via Giuseppe Savagnone a Palermo. A dare notizia dell’aggressione è il sito web della trasmissione di Mediaset. “Poco dopo essere entrati nella struttura siamo stati raggiunti da calci e pugni”, racconta dall’ospedale Petyx. Inoltre, precisa l’inviata, “sono stata spintonata giù dalla tromba delle scale”.

La rabbia degli abusivi si è anche riversata sulle telecamere e sui microfoni, finiti distrutti nell’attacco. Nonostante l’intervento delle forze dell’ordine l’aggressione è proseguita e un operatore è stato inseguito dagli abusivi. Petyx è stata trasportata in ambulanza all’ospedale. Non è la prima volta che l’inviata di Striscia la notizia viene aggredita o è destinataria di minacce. Nel gennaio del 2016 un ordigno rudimentale ha danneggiato l’automobile del marito, l’imprenditore e blogger del fattoquotidiano.it Donato Didonna. 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Foggia, migranti contro la denuncia del Sap: “A Borgo Mezzanone nessuna aggressione ai poliziotti” – VIDEO

next
Articolo Successivo

Esercito, 14mila soldati vittime di errori contabili: rischio contenzioso con il Fisco. Trenta: “Stato maggiore trovi soluzione”

next