Cgil Cisl e Uil hanno deciso di mettere a punto una piattaforma unitaria, che parta da lavoro fisco e pensioni, che verrà sottoposta al varo degli esecutivi unitari e poi alla discussione degli attivi nei territori e delle assemblee nei luoghi di lavoro e chiedono che si apra il confronto con il governo e il parlamento. Questo quanto emerso dalla segreteria unitaria con i rispettivi segretari generali, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, in vista della manovra, dopo la valutazione del Def. Def che giudicano “debole”, in cui lo sviluppo e il lavoro “sono i grandi assenti”, ha detto Camusso. È “del tutto insufficiente per far ripartire il Paese”, ha sottolineato Furlan. Oltre al fatto, come ha rimarcato Barbagallo, che “mancano investimenti per le infrastrutture, risorse per i contratti della P.a., fisco e Mezzogiorno

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Piano lavoro Campania, De Luca vuole restituire una chance ai giovani

next
Articolo Successivo

Cgil, Susanna Camusso indica Landini per la successione. Colla non si ritira, l’opposizione parla di “rottura politica”

next