“Speravo che la Lega si accorgesse di quanto i 5 stelle fossero lontani dal pensiero liberale e moderato, una compagine con tutti i vizi del vecchio comunismo ma con in più  il dilettantismo e l’ignoranza. E che capisse in fretta di come non fosse possibile mandare avanti un governo con loro”. Lo ha detto Silvio Berlusconi intervistato da Sallusti alla convention di Forza Italia a Milano. Il leader di FI ha spiegato di aver “dato il via libera alla Lega per un senso di responsabilità”, altrimenti  “si sarebbe andati a elezioni e ci saremmo trovati in una situazione ancora più deteriore di quella che ci ha lasciato il 4 marzo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Berlusconi: “Se la Lega non manterrà le promesse, salterà tutto per aria”. Poi attacca M5S: “Rendono i cittadini sudditi”

next
Articolo Successivo

Berlusconi e il “suo” Monza: “Solo giocatori italiani, capelli in ordine, niente barba, tatuaggi e orecchini”

next