Colpito all’addome da una fucilata, probabilmente scambiato per una preda: così un escursionista di 19 anni è morto nei boschi di Apricale, nell’Imperiese, centrato da un cacciatore durante una battuta di caccia al cinghiale. Da quanto si apprende, la vittima si chiamava Nathan Labolani ed era residente a Apricale. Il cacciatore, un 29enne residente a Ventimiglia, è stato portato dai carabinieri in caserma, dove si sta ricostruendo la dinamica dell’accaduto: è adesso indagato per omicidio colposo.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco, il soccorso alpino e i medici del 118: era stato allertato anche un elisoccorso da Cuneo, che aveva accompagnato l’equipe medica direttamente sul posto, ma per il diciannovenne non c’è stato niente da fare. La prima ipotesi è che il cacciatore abbia scambiato la vittima per una preda e avrebbe esploso un colpo dalla propria Winchester ferendolo al braccio e sulla parte posteriore sinistra dell’addome: il colpo lo ha passato da parte a parte, rivelandosi mortale.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lecce, litiga con i vicini e spara: 3 morti. La confessione: “Parcheggiavano davanti a casa, questa storia doveva finire”

next
Articolo Successivo

Vimercate, 82enne uccide la moglie a coltellate e tenta la fuga

next