“A pochi chilometri dalla costa di Cesenatico è stato tratto in salvo un gommone di povere profughe norvegesi, vediamo il servizio”. Un Jacopo Fo in versione reporter introduce così un video di satira sociale, realizzato da People for Planet, in cui, al posto dei profughi provenienti dall’Africa, c’è un gruppo di extracomunitarie norvegesi.

“Come possiamo parlare alle persone che sono convinte che il primo problema dell’Italia siano i profughi extracomunitari neri?” Si chiede lo stesso Jacopo Fo: “Hai voglia a dirgli che forse la nostra emergenza sono le mafie, la burocrazia, la lentezza della giustizia, la corruzione e la stupidità. Hanno la mente chiusa come il cuore. Basta leggere certi post che inondano lo spazio dei commenti agli articoli che forniscono numeri indiscutibili e che fanno appello alla solidarietà umana e al buon senso”.

E, continua: “per cercare di sciogliere i blocchi emotivi che stanno dietro questa cultura della paura non ci resta che usare l’antica arma del ribaltone comico e smascherare così il razzismo, a volte inconscio, che alimenta questa cultura. E allora proviamo a cambiare l’immagine dei gommoni e mettiamoci sopra delle povere extracomunitarie di un’altra razza: le norvegesi. La Norvegia in effetti è fuori dall’Unione Europea, quindi sono extracomunitarie… La speranza è quella di riuscire a far riflettere per un istante sui preconcetti: se fossero belle, bionde e in bikini le vorremmo?” Poi l’appello finale: “Aiutaci a far circolare questo video! Una risata forse li porterà a farsi qualche domanda”.