Stipendi sempre più bassi, disoccupazione sopra il 10% e diritti negati, ma la strada per evitare lo sfruttamento c’è. In Italia ogni mese 120 mila posti di lavoro rimangono scoperti. E i pochi che dopo il diploma frequentano uno dei 98 Istituti Tecnici Superiori trovano subito impiego. Intanto 1 milione e 200 mila bambini vivono in povertà anche se i loro genitori hanno un salario. Sono i figli dei nostri working poor. Ecco le loro storie

Sabato 15 settembre in edicola con il Fatto Quotidiano
Dal 16 settembre solo FQ MillenniuM a € 3,90

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ponte Morandi, a “Porta a Porta” torna il plastico (e Toninelli nelle foto sorride in posa mentre maneggia il modellino)

next
Articolo Successivo

Editoria, nasce la testata online Estreme Conseguenze: “Pubblicheremo solo notizie originali”

next