Apre oggi, venerdì 7 settembre, il primo mega store di Starbucks a Milano e in Italia, la Reserve Roastery.  Il locale si trova in piazza Cordusio, a due passi dal Duomo e dal Castello Sforzesco. Il colosso del caffè americano, con oltre 25mila negozi nel mondo, ha scelto Milano per il debutto italiano, che il fondatore e presidente emerito della società, Howard Schultz, aspettava da anni. Nel mondo ci sono solo altre due StarbucksReserve Rostery come quella italiana, a Seattle e a Shangai. L’inaugurazione, giovedì 6 settembre, è stata in grande stile, con la piazza off limits, ingressi solo su invito, e uno spettacolo a cielo aperto dei ballerini della Scala.  Curiosità ma anche un po’ di diffidenza da parte del pubblico presente. “Domani verrò a provare il tuo caffè e se non sarà buono ti dirò ‘giù, non su'” è stata la scherzosa minaccia scherzosamente di una signora. Qualcuno non ha nascosto la delusione per la mancanza del famoso Frappuccino, prodotto di punta del colosso americano e presente in tutti i menu all’estero. “Se devi esportare un prodotto tipico americano, esportalo in toto. Quando Mc Donald ha aperto in Italia ha portato anche il BigMac”, ha commentato un ragazzo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Istat, report sulla popolazione: in calo i matrimoni e quadruplicati i divorzi

next
Articolo Successivo

Starbucks, dentro lo store più grande d’Europa con sette tipi di caffè diverso: ecco com’è il negozio che ha aperto a Milano

next