“La normalizzazione dei nostri rapporti con l’Egitto non può che passare per la verità sulla morte di Giulio Regeni. Auspico che entro la fine dell’anno possa esserci una svolta” nel caso Regeni. Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, in visita al Cairo, in Egitto dopo l’incontro con il presidente egiziano Al Sisi, il quale, ha raccontato il vicepremier, nel corso del vertice “ha detto che Giulio Regeni è uno di noi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pensioni d’oro, Di Maio alla Lega: “No al ricalcolo? Se qualcuno non vuole attuare il contratto, lo dica”

next
Articolo Successivo

Pensioni d’oro, Di Maio avverte: “Si va avanti fino alla fine. Se c’è qualcuno che non vuole attuare contratto lo dica”

next