Lanci di pietre, fumogeni e insulti e barche speronate: pescatori francesi e britannici sono stati protagonisti nella notte di una vera e propria battaglia navale nel Canale della Manica. Oggetto del contendere: le capesante. E’ solo l’ultimo episodio, riportato dal Guardian, di una controversia di lunga data sulla pesca del pregiato mollusco, con i francesi che accusano le imbarcazioni britanniche di pescarne troppe al largo delle coste della Normandia.

Secondo il quotidiano, 35 imbarcazioni francesi hanno circondato cinque barche britanniche. La schermaglia si è svolta a oltre 12 miglia nautiche dalla costa. Secondo le norme europee, i britannici non possono pescare entro 12 miglia dalla costa francese, ma possono dragare per le capesante nel tratto di 40 miglia di acqua internazionale conosciuta come la Baie de Seine.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usa, richiedente asilo chiede 40 milioni per la morte della figlia di 19 mesi, ammalata in un centro al confine

next
Articolo Successivo

La Turchia censura John Wayne: niente più film western Usa dopo le sanzioni di Trump

next