Le donne dalla decima fila in poi, davanti devono stare i “veri” ultras. Il volantino contro “mogli e fidanzate” è apparso in Curva Nord all’Olimpico, quella riservata ai tifosi biancocelesti, nel giorno della prima partita del campionato di Serie A tra Lazio e Napoli (vittoria degli ospiti per 2 a 1). Lo testimoniano varie foto del foglio, firmato “Il direttivo Diabolik Pluto“, che sono state postate sui social network.

“La Nord per noi rappresenta un luogo sacro”, comincia il volantino. “Un ambiente con un codice non scritto da rispettare. Le prime file, da sempre, le viviamo come fossero una linea trincerata“. “All’interno di esse – continua – non ammettiamo donne, mogli e fidanzate, pertanto le invitiamo a posizionarsi dalla decima fila in poi“. “Chi sceglie lo stadio come alternativa alla spensierata e romantica giornata a Villa Borghese, andasse in altri settori”, si chiude il volantino.

Come ricostruisce PremiumSport, fino ad ora ogni iniziativa legata alla Curva Nord è sempre stata in capo agli Irriducibili, storico gruppo ultras della Lazio. Questo volantino è invece firmato “Direttivo Diabolik Pluto”. Diabolik, precisa l’Ansa, è notoriamente uno dei capi degli Irriducibili.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pedofilia Usa, inchiesta choc rivela abusi di 301 preti su più di mille bambini. Petizione chiede “dimissioni collettive”

prev
Articolo Successivo

Caro capo ultrà della Lazio, sono donna e tifosa. E allo stadio mi siedo dove mi pare

next