“Bisogna capire cosa è accaduto pochi giorni fa sulla nave italiana che ha portato i rifugiati nel porto libico. Secondo me sono stati commessi dei reati”. A dirlo è stato il sindaco di Napoli Luigi De Magistris a margine dell’incontro al quale ha partecipato ieri sera a Riace assieme al sindaco di Barcellona Ada Colau.
Il riferimento è al comportamento del governo sul tema dei migranti: “Io ho fatto il magistrato per tanti anni e secondo me stanno facendo una serie di reati e ci auguriamo che ci siano magistrati che li accertino. Quando fai morire delle persone in mare non è solo un fatto disumano contro l’etica. Sono reati perseguibili d’ufficio e credo che prima o poi queste persone saranno chiamate davanti a un tribunale. Ma non penso solamente a Salvini, che è l’apice, ma anche chi lo ha preceduto ha commesso reati. Bisogna spingere le persone a lottare. Non penso che il vento brutto vincerà, però se lo sottovalutiamo quel vento può mettere le radici. Non ho ancora visto un governo che ha attuato la Costituzione fino in fondo. Prima o poi ci sarà”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Riace, il sindaco Lucano in sciopero della fame: “Difendo nostro modello di accoglienza. In Italia deriva di umanità”

prev
Articolo Successivo

Tap, la ministra Lezzi a Salvini: “Al sud servono infrastrutture? Sì, ma le priorità sono strade, ferrovie e scuole”

next