“Vedo che Salvini sta un po’ dovunque. Sarà bravo con la comunicazione, ma io ci vedo una strategia dei media, quella di imporre sempre esclusivamente il tema dell’immigrazione. Si vuole far credere che il Movimento 5 Stelle sia subalterno alla Lega, perché penso che per gran parte del sistema mediatico, interconnesso con il sistema finanziario, il M5s sia ancora il pericolo pubblico numero uno“. Così Alessandro Di Battista nel corso di una diretta Facebook dal Messico dove è impegnato nel progetto ‘L’Orizzonte lontano’ (Loft), la serie di sei video-reportage che avrà come primo tema gli Stati Uniti e via via il centro e sud America.