“Quelli del M5s? Pensano le stesse cose che pensiamo noi”. Elettori e militanti della Lega, a Pontida per il raduno nazionale, si aggrappano alla parte “verde” del governo sostenuto da Carroccio e pentastellati, e cioè al loro leader Matteo Salvini. “Sta facendo cose normali, sul fronte immigrazione, che andavano fatte prima. Un nulla di fatto dal vertice europeo? Non siamo preoccupati, prima o poi il regolamento di Dublino verrà cambiato”. E sull’alleanza con Di Maio qualcuno sembra presagire i tempi: “Dopo le elezioni europee (2019, ndr) facciamo cadere l’esecutivo, andiamo a votare e poi la guida del Paese la prendiamo noi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Olimpiadi 2026, Appendino: “I rapporti sono ricuciti, andiamo avanti con la candidatura di Torino”

next
Articolo Successivo

Beppe Grillo ai giornalisti: “State attenti, vi togliamo i finanziamenti. Agorà? La facciamo chiudere”

next