Esplosione in un appartamento del centro di Livorno: una donna di 52 anni ha riportato ustioni sul 95 per cento del corpo e le sue condizioni vengono definite “disperate”. È stata trasferita immediatamente al pronto soccorso, ma viste le ferite il 118 ha già allertato l’elisoccorso per il suo trasferimento al centro ustioni dell’ospedale di Genova. Altre due persone sono rimaste intossicate: si tratta di una donna e di sua figlia di 14 anni che abitano al piano superiore. L’ipotesi degli inquirenti è che l’esplosione sia stata causata da una fuga di gas di una bombola.

La donna in gravi condizioni si chiama Angela Tarroboiro ed è originaria di Torino, ma da tempo è residente in città. Secondo quanto si è appreso, lo scoppio ha causato l’innalzamento di almeno mezzo metro del solaio dell’abitazione, posta al piano terra, e dunque potrebbe avere compromesso l’agibilità dell’intera palazzina. L’edificio si trova in via del Seminario, nella zona popolare di Sant’Andrea, dove sono giunti i vigili del fuoco e le forze dell’ordine. “Stando alle prime informazioni – ha confermato anche il sindaco Filippo Nogarin – a determinare l’esplosione sarebbe stata una bombola che si trovava nel seminterrato”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bologna, il collettivo universitario Hobo fa incursione nella redazione di Repubblica: “Siete giornale di regime”

prev
Articolo Successivo

Sciatore morto 60 anni fa, la Polizia lancia l’appello su Facebook: “Aiutateci a identificarlo”

next