Le immagini che mostrano l’operatività dei volontari imbarcati sulla nave dell’Ong tedesca Mission Lifeline al centro delle contese internazionali: “Le condizioni delle persone sono generalmente buone – fanno sapere i volontari dell’Ong – ma arrivano dalla Libia. Nessuno che scappi dalla Libia sta veramente bene, hanno subito ogni genere di tortura”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Regeni: Renzi, Salvini e i rapporti con l’Egitto. A chi interessa la verità?

prev
Articolo Successivo

Melania Trump visita centro per bambini migranti. Ma sulla giacca c’è la scritta: “Non mi importa niente, e a te?”

next