Nel 2017, in Italia, è stata uccisa una donna ogni 60 ore. La violenza domestica è il tema al centro del nuovo appuntamento di Sky TG24, TG24INSIDE – “DENTRO LA VIOLENZA”, in onda venerdì 15 giugno alle 22.

Lo speciale, condotto da Alessio Viola e con la partecipazione di esperti in studio, racconta questo fenomeno attraverso le confessioni di uomini responsabili di maltrattamenti e i racconti di mogli e compagne abusate. Al suo interno anche due reportage: il primo  – a cura di Gaia Mombelli – tocca il tema partendo dal punto di vista di questi uomini, condannati o in terapia per imparare a gestire la rabbia, che, tra pentimenti e tentativi di riabilitazione, raccontano cosa li ha spinti a comportarsi in questo modo, raccontando a volte un vissuto di violenze subite. Il secondo approfondimento – di Giorgia De Benetti – mostra le storie di donne che subiscono violenze, a volte anche per anni e delle associazioni che le aiutano e che spesso salvano loro la vita. Tra le cause che impediscono alle donne di denunciare c’è la paura di eventuali ripercussioni o la difficoltà di affrancarsi economicamente dai compagni. Anche la legge, che prevede l’arresto solo in flagranza di reato, spesso non facilita questo processo.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roberto ‘Freak’ Antoni si fa marmo, esce dal water e vola via. Però quasi

next
Articolo Successivo

Ventimiglia, Oxfam contro la polizia francese: “Taglia le suole delle scarpe ai minori per non far passare il confine”

next