Basta tensione e conflittualità in politica, basta rabbia sociale su internet, basta “soffiare sul fuoco della frustrazione” e attenzione non “perdere o lasciar stravolgere da odi o razzismi” l’umanità italiana. E’ il messaggio del presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, nella Veglia di preghiera per l’Italia, promossa dalla Comunità di Sant’Egidio nella basilica romana di Santa Maria in Trastevere. “In questi mesi, dopo le elezioni politiche, abbiamo vissuto momenti di seria preoccupazione – ha detto Bassetti – non solo per la composizione del governo che tardava a venire. Oggi, finalmente arrivata, facciamo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo governo al servizio del bene comune del Paese”. Ma, sottolinea l’arcivescovo di Perugia, “non possiamo dimenticare che c’è stato un clima di tensione e attimi di conflittualità che sono emersi dalle viscere profonde del Paese”. Bassetti si riferisce “soprattutto a Internet, il cui uso talvolta irresponsabile è da biasimare, ho visto montare una rabbia sociale persino contro la persona del presidente della Repubblica e la sua misurata e saggia azione di garanzia di tutti i concittadini”.

“Preghiamo per l’Italia, sperando che qualcosa migliori”, dicono i fedeli che partecipano alla messa. “Sono preoccupata perché tentano di colpire gli immigrati”, spiega una signora. “Non si va contro i deboli. Stiamo tornando indietro?”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Leva, Salvini: “Favorevole alla reintroduzione”. E sull’immigrazione: “Aggressione in corso. La Nato ci difenda”

prev
Articolo Successivo

Ilva, Calenda contro Grillo: “Sei come il grande Gatsby. Il modo in cui parli della vita di decine di migliaia di operai è intollerabile”

next