Nel giorno del voto di fiducia alla Camera, Matteo Salvini, un po’ a sorpresa, ma non troppo, ha lasciato il posto alla sinistra del premier Conte, preferendo incontrare gli elettori di Brindisi e ‘bucando’ così la replica del giurista alla guida dell’esecutivo Camera. “Devo andare via adesso”, ha detto il titolare dell’Interno nel pomeriggio, mentre il presidente del Consiglio era appena all’inizio del suo intervento. E sulla navetta del volo Roma-Brindisi ha ricevuto un’accoglienza particolare: un gruppo di viaggiatori, una volta visto il ministro del’Interno a bordo del bus insieme al suo entourage, ha intonato spontaneamente Bella Ciao, come gesto di protesta