“Noi siamo pronti: o si parte o si torna al voto”. A dirlo, in diretta Facebook da Roma, è il segretario della Lega, Matteo Salvini. Che poi difende Paolo Savona, il cui nome è stato accostato in questi giorni al Ministero dell’Economia: “È una persona competente, con un solido curriculum. Ha osato dire che questa Unione Europea, così com’è, non va bene, e che l’euro fu una gabbia costruita dai tedeschi. Per questo è stato attaccato dai governi e dai giornali esteri”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista