“Milano è sempre stata alla testa del percorso sui diritti”. Lo ha dichiarato il sindaco di Milano, Beppe Sala, a proposito della registrazione all’anagrafe di un bambino con due mamme. “Abbiamo voluto esaminare bene le questioni, perché il tema non si esaurisce con la registrazione di un bambino di due mamme, ma ci sono anche bambini nati all’estero sui quali ci possono essere più dubbi. Milano va avanti anche indipendentemente dagli altri, aspettavamo solo che qualcuno ce lo chiedesse”. Dura la replica della Lega: “È un’assurdità, il bambino ha il diritto ad avere un padre e una madre” ha commentato Alessandro Morelli, consigliere comunale di Milano.

 

A parole nostre - Sogni, pregiudizi, ambizioni, stereotipi, eccellenze: l'universo raccontato dal punto di vista delle donne. Non solo per le donne.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Contratto M5s-Lega, quelle frasi sul diritto di famiglia mi hanno quasi commosso

next
Articolo Successivo

Coppie gay e figli, quella di Andrea e Gianni è una storia di orgoglio e coraggio

next