“I numeri per governare da soli non li abbiamo. Io, da ex persona di sinistra, ho sempre preferito l’ipotesi di fare un contratto con la Lega che con il PD”. Alessandro Di Battista parla a margine della presentazione del libro di Stefano Feltri “Reddito di cittadinanza” (edito da Paper First) giovedì sera a Roma. E sul contratto ha aggiunto: “È buono perché in questo paese c’è disperato bisogno di diritti economici e sociali”. Poi sul leader della Lega Matteo Salvini ha aggiunto: “Non sono della Lega. Avrei voluto andare al governo da solo ma non abbiamo i voti”.  Il sociologo De Masi, anche lui intervenuto alla presentazione, è stato invece netto nella sua critica: “È una tragedia nera. È il governo più a destra che si sia fatto in Italia fino ad oggi. È come se avessimo in Italia la Le Pen”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Volkswagen, niente salone di Parigi. All’appello ora mancano nove marchi

prev
Articolo Successivo

Baye Dame aggredito, l’ex concorrente del Grande Fratello finisce in ospedale

next