Danilo Toninelli, capogruppo M5s,  intercettato all’ingresso dei gruppi si definisce “ottimista per natura”: “Siamo molto fiduciosi. Lavoriamo costantemente giorno e notte e rileggiamo riga per riga per non commettere errori. Potrebbe essere un giorno importante. Fra oggi e domani si potrebbe chiudere. Vi sono alcuni nodi da sciogliere fra Di Maio e Salvini e se verranno sciolti si parte. Premier? Prima il contratto, che ha un valore solo quando avrà la firma delle parti. Di contratto si parlerà comunque quando sarà concluso. Servono quatto o cinque punti. L’ipotesi staffetta Lega-M5S? Ne parleremo con il Presidente della Repubblica. Europa? Il M5s e la Lega non devono preoccupare l’Unione Europea. Le idee sono favorevoli all’Europa stessa. Se riusciamo a metterle in campo è solo un vantaggio anche per loro”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ilva, Boccia (Pd): “Calenda? Qualcuno gli dica che mangiamo polpi e cozze, ma sappiamo leggere e scrivere”

next
Articolo Successivo

Governo, Di Stefano (M5s): “In due settimane risolleviamo il Paese. Altri ci hanno messo anni a distruggerlo”

next