Dave Grohl ci “casca” di nuovo. A fine aprile, sul palco di Austin, in Texas, aveva invitato a suonare un fan (ribattezzato “Kiss Guy” per il trucco che ricordava la band newyorchese) che si era rivelato un ottimo chitarrista. Qualche giorno fa alla Bridgestone Arena di Nashville, nel Tennessee, Grohl ha scelto un bambino di otto anni, che ha soprannominato “Little Fonzie”. “Sei un batterista? Ah sì? Allora vai alla batteria, hai un minuto, un minuto” gli ha concesso Grohl. Ma il cantante dei Foo Fighters, dopo che il ragazzino ha iniziato a suonare, si è dovuto ricredere. E gli ha lasciato il palco, tra lo stupore generale.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Game of Thrones, la forza sovrumana di The Mountain: l’attore islandese è l’uomo più forte del mondo

prev
Articolo Successivo

Quando il kayak diventa estremo: il canoista è un siluro e l’atterraggio dalle rapide è da urlo

next