Ottima prestazione per Il Fatto Quotidiano in edicola nel mese di marzo. Secondo i dati ufficiali dell’Ads, infatti, il nostro giornale ha avuto un incremento del 9%, con oltre 48 mila copie complessive (in edicola e digitali) vendute, segnando un balzo rispetto alle 44 mila di febbraio 2018.

L’andamento positivo si verifica anche rispetto all’anno precedente con un + 2,8%, unico quotidiano, tra i primi venti, a crescere per numero di copie vendute.

Nella classifica basata sul mese precedente subito dopo il Fatto si trova Repubblica che cresce del 6,4% con un numero complessivo di copie vendute pari a 216 mila mentre al terzo posto il Giornale con un +2,19%a circa 59 mila copie.

Incrementi più lievi per altri giornali: si va dal + 1,5% del Corriere della Sera (primo quotidiano con 301 mila copie complessive vendute) al + 0,75% de La Stampa (a 164 mila copie). Negativi invece i risultati per Il Sole 24 Ore (-.029%), l’Avvenire (-0,87%) e il QN Nazionale (- 0,46%).

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Papa Francesco, selfie con i fedeli e milioni di follower su Instagram. Il volto social di Bergoglio

prev
Articolo Successivo

L’Editoriale Il Fatto approva il bilancio e rinnova il cda: l’ad Cinzia Monteverdi diventa anche presidente della società

next