E’ caduta l’accusa di tentato omicidio per i due ultrà della Roma Filippo Lombardi, 21 anni, e Daniele Sciusco, 29 anni, fermati a Liverpool in seguito agli scontri nei quali è rimasto gravemente ferito il tifoso dei Reds Sean Cox, 53 anni. A darne notizia all’Adnkronos è il loro difensore, l’avvocato Lorenzo Contucci.

“E’ caduta l’accusa di tentato omicidio per entrambi – ha spiegato – il reato è stato derubricato in lesioni gravissime per Lombardi e in ‘violent disorder‘, un reato che in Italia non esiste, per Sciusco. E’ stato inoltre disposto che andranno a processo entro 28 giorni”. “E’ presto per fare qualsiasi previsione – ha concluso il legale – io non ho le carte sotto mano e ho incaricato un collega inglese di seguire la vicenda”.

Intanto, sentiti dagli inquirenti Lombardi e Sciusco hanno negato di aver aggredito Cox e si sono avvalsi della facoltà di non rispondere sulle altre contestazioni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Foggia, 25enne ucciso a colpi di pistola e kalashnikov a Vieste. Ipotesi: “Agguato per controllo traffico droga”

next
Articolo Successivo

Napolitano, medici: “Il miglioramento è costante. Questa mattina ha fatto anche colazione”

next