“Il 25 aprile? L’indipendenza, la festa della Repubblica, non lo so”. Ad alcuni milanesi più che una vocale bisognerebbe comprare un bel libro di storia per ripassare un po’. Almeno a giudicare dal nostro vox: in occasione dell’anniversario della Liberazione siamo andati nelle vie del centro di Milano e abbiamo chiesto cosa si festeggia il 25 aprile e in quale anno è stata liberata l’Italia. Sui 39 persone fermate, sono 7 quelle in grado di rispondere correttamente. Tutti gli altri? Qualcuno se la cava ma la maggioranza non se lo ricorda. Qualcuno prova e sbaglia: “È la Festa della Repubblica” azzardano. Sulle date le difficoltà aumentano. Liberazione da chi? Per merito di chi? Niente da fare. Tra gli intervistati sono gli over 50 a dare le risposte più corrette mentre tra i giovani c’è chi fa confusione tra americani, austriaci e Prima guerra mondiale. Eppure, come afferma un cittadino, è strano che non si sappia “perché la Festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo è un argomento che almeno a scuola si dovrebbe studiare”. Ma forse, come spiega una ragazza, “tanti tendono a sottovalutare il significato della storia”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crollo palco Pausini, cinque condanne e due assoluzioni per la morte di Armellini

next
Articolo Successivo

Treno deragliato a Pioltello, tre mesi dopo rivivo i secondi prima dell’impatto

next