Primarie Pd? Quando ci saranno, farò una valutazione molto attenta sulla possibilità di essere tra le persone che si candidano a cambiare il partito”. Sono le parole pronunciate ai microfoni di 24 Mattino (Radio24) dalla deputata Pd, Debora Serracchiani, in un lungo mea culpa sulla situazione del partito. La presidente uscente della Regione Friuli Venezia Giulia accredita a Matteo Renzi diversi meriti: “Ha fatto molto e tante cose le ha fatte bene. E credo che adesso stia rispondendo anche oltre quel che è giusto, rispetto alle responsabilità che ha. Ha investito tantissimo sul cambiamento di questo Paese. Tuttavia, in una comunità ci deve essere anche qualcuno che dica al leader che le cose non vanno bene o che le cose non si fanno in quel modo. E non è giusto che quando lo si fa, si venga messi da parte”. E alla domanda di Luca Telese che le chiede se è stata lei messa da parte, Serracchiani risponde: “Penso che nei rapporti umani e nei rapporti politici si debba essere sinceri sempre, quindi, quando non si è convinti di una cosa la si debba dire. Io sono fatta così”. La parlamentare si sofferma anche sullo stallo del Pd: “Credo che il partito abbia ben altri problemi. Prima di trovare il candidato leader deve ritrovare se stesso. Abbiamo molto da lavorare e non sarà un candidato a tirare fuori il Pd dal pantano in cui è finito. Attendiamo che venga fatto un governo perché per fare un’opposizione ci vuole un governo”