“Delusione? Anzi, mi sono liberato di un peso”, dice Paolo Romani allontanandosi dal Senato, dopo la proclamazione della nuova presidente, Maria Elisabetta Alberti Casellati. Quanto alle geometrie politiche rappresentate dall’accordo sulle presidenze delle Camere, l’esponente di Forza Italia vede un possibile accordo tra una parte “consistente” del centrodestra e il M5s per dare vita a un’esecutivo: “Ma se questa è la geometria io non la condivido”, commenta. E spiega: “Il problema del M5s, che in campagna elettorale abbiamo indicato come il pericolo per l’Italia, è il veto posto su Berlusconi come interlocutore”. Romani si dice contrario a qualunque accordo con i pentastellati, “dai quali ci separa tutto”, ed è convinto che la sua posizione sia anche quella degli altri esponenti di Forza Italia, ex Cavaliere compreso. E poi l’autocritica: “Abbiamo sbagliato a lasciare che Salvini parlasse anche per noi”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Governo, le prossime tappe: gruppi parlamentari, capigruppo e uffici di presidenza. Dopo Pasqua le consultazioni

prev
Articolo Successivo

Di Maio al Tg1: “Apertura a tutti sui temi per formare il governo. Io il premier, si tenga conto del voto degli italiani”

next