“Delusione? Anzi, mi sono liberato di un peso”, dice Paolo Romani allontanandosi dal Senato, dopo la proclamazione della nuova presidente, Maria Elisabetta Alberti Casellati. Quanto alle geometrie politiche rappresentate dall’accordo sulle presidenze delle Camere, l’esponente di Forza Italia vede un possibile accordo tra una parte “consistente” del centrodestra e il M5s per dare vita a un’esecutivo: “Ma se questa è la geometria io non la condivido”, commenta. E spiega: “Il problema del M5s, che in campagna elettorale abbiamo indicato come il pericolo per l’Italia, è il veto posto su Berlusconi come interlocutore”. Romani si dice contrario a qualunque accordo con i pentastellati, “dai quali ci separa tutto”, ed è convinto che la sua posizione sia anche quella degli altri esponenti di Forza Italia, ex Cavaliere compreso. E poi l’autocritica: “Abbiamo sbagliato a lasciare che Salvini parlasse anche per noi”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Governo, le prossime tappe: gruppi parlamentari, capigruppo e uffici di presidenza. Dopo Pasqua le consultazioni

next
Articolo Successivo

Di Maio al Tg1: “Apertura a tutti sui temi per formare il governo. Io il premier, si tenga conto del voto degli italiani”

next