Dal #MeToo al #WeTooGether. L’8 marzo sfila a Roma il corteo nel giorno sciopero globale delle donne. “Libere di scegliere, uniamoci”, spiegano da Non Una di Meno. “Le donne continuano a dire che non sono vittime, ma che continuano a combattere contro questa società che non ci piace, è sessista e produce diseguaglianze”, spiega Marina. “Non staremo ferme di fronte all’ultima terrificante tornata elettorale: combatteremo contro le forze fasciste e razziste”. “Questo paese è profondamente maschilista”, aggiunge Simona. “Lo sciopero è una pratica che va ripresa in mano da tutte e da tutti. Noi lo abbiamo fatto”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

8 marzo, Asia Argento al corteo di Non Una di Meno. Se la prende con i giornalisti: “Via, non fate nulla per le donne”

prev
Articolo Successivo

8 marzo, Miriana Trevisan: “Serve rete di protezione legale per rompere muro di omertà”

next