“Io sono totalmente contrario a un governo coi 5 Stelle, pure con formule tipo l’appoggio esterno. Il guaio è che Renzi agita spauracchi e ci fa parlare di questo per evitare di discutere davvero di ciò che è importante, vale a dire la sconfitta e il 18% che abbiamo preso. Una percentuale che richiede la rimozione immediata di tutto il gruppo dirigente”. Lo ha detto Daniele Viotti, europarlamentare Pd in quota Orlando, conversando con i cronisti a Roma. “Se poi Mattarella dovesse chiederci un atteggiamento di responsabilità verso un nuovo governo ci sarebbe da valutare senza dubbio anche l’opzione del referendum tra gli iscritti, pur essendo io tra i contrarissimi a un governo coi grillini”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pd, l’orgoglio degli sconfitti è solo arroganza

prev
Articolo Successivo

Mario Balotelli contro il senatore leghista Iwobi: “Vergogna”. Salvini: “Non mi piaceva in campo, ancor meno fuori”

next