“Io sono totalmente contrario a un governo coi 5 Stelle, pure con formule tipo l’appoggio esterno. Il guaio è che Renzi agita spauracchi e ci fa parlare di questo per evitare di discutere davvero di ciò che è importante, vale a dire la sconfitta e il 18% che abbiamo preso. Una percentuale che richiede la rimozione immediata di tutto il gruppo dirigente”. Lo ha detto Daniele Viotti, europarlamentare Pd in quota Orlando, conversando con i cronisti a Roma. “Se poi Mattarella dovesse chiederci un atteggiamento di responsabilità verso un nuovo governo ci sarebbe da valutare senza dubbio anche l’opzione del referendum tra gli iscritti, pur essendo io tra i contrarissimi a un governo coi grillini”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, l’orgoglio degli sconfitti è solo arroganza

next